10 marzo 2010

Vanilla angel

Oggi è nato un angelo..un angelo esile ed etereo, in un abito elegantissimo: ricavato da una striscia da tavolo di cotone, la cui tenue fantasia mi aveva colpito. Il contorno di pizzo è diventato una esclusiva stola, lunghi guanti bianchi adornano le braccia sottili (e lasciamo perdere le sette camicie sudate per girarle sul dritto!!! si vede anche il segno del pennarello evenescente lungo le cuciture..ci vorrà qualche giorno perchè svanisca del tutto). Una morbida cascata di riccioli d'ebano le incornicia il viso; il collo è adornato da una collana d'argento (sapete cosa era? una catenina per il campioncino di piuma d'oca del mio piumino!). Un bottone rosa chiude la stola..la base è riempita da graniglia profumata alla vaniglia ...ali di legno..e la meravigliosa eleganza minimal è tutta in questi piccoli dettagli. Esagero? che devo dirvi, mi sono entusiasmata a creare questo angelo, ispirata da lunghi angeli di legno visti alla fiera di Vicenza. La mia ispirazione è chiaramente Tilda, come sempre, ma spero di avere creato qualcosa di più personale.

Ora godetevi gli scatti della mia modella.. :-)))


Today a new angel was born: a long and thin angel inspired by wooden angels seen at Vicenza craft fair. I made this one and used a cotton table runner for it. I recycled the lace border as a scarf and a chain as necklace. Wooden wings, black curls and great elegance for long, white gloves. She's dressed in an evening gown and I really loved making this angel. I designed this pattern, being inspired by my beloved Tilda angels but hope I managed to do something more personal!






































34 commenti: