4 gennaio 2009

Tra dolci e cristalli di neve

Credo di avervi già mostrato questa piccola anfora di vetro, ma senza spiegarla..l'ho fatta qualche anno fa, quando il decoupage era la mia passione. Il progetto è di un vecchio Casamia e mi colpì per la magia del risultato..pareva un'incrostazione di ghiaccio e neve che avesse inglobato fiori o foglie secche, un cristallo degno della regina dei ghiacci..e ne ho fatti alcuni. Un procedimento molto semplice: carta velina, colla vinilica, fiori secchi e pasta di neve. Con la tealight accesa diventa quasi un prezioso alabastro.

I think I already put a picture of this glass pot but never expained it. I made it a few years ago, using a project of an italian magazine. It was when I only made decoupage. It's very simple: some glue, dried flowers and leaves, white tissue-paper and snow paste. I adored this technique because it reminded me of an ice and snow crust, a magical sign of winter. The tealight inside creates such lovely atmosphere.

Feci anche il piattino coordinato, ma di certo ha meno fascino perchè non può godere dell'illuminazione dall'interno come l'anfora. Li tengo tutto l'anno, tuttora mi piacciono moltissimo.

I decorated also a plate but it's not as magic as the pot because of the lackness of light behind glass. I keep these objects all year round and still love them.


Ed ora non può mancare il mio amato mondo di stoffa: un lavoro regalato ai miei per Natale. Una striscia da tavolo con muffins Tilda appliquè, ingranditi per l'occasione. Semplice ma molto country, perfetta per la loro bellissima cucina vecchio stile.
And now a bit of my beloved fabric world: this table runner was christmas gift for my parents. Simple, bigger Tilda muffins for this country runner, perfect for their old-style kitchen.















A presto!
Chiara

16 commenti: