6 gennaio 2009

Missione snowmen compiuta!

Le feste sono finite, domani si procede con un bel repulisti e si mette via tutto. Questo è un momento che di solito mi deprime un pò. Da un paio d'anni, però, al dispiacere di riporre le decorazioni e perdere un pò d'atmosfera si unisce la voglia di ripulire e ripartire con nuove idee.

Christmas is over. Today in Italy is considered the end of Christamas holidays. This tree to say goodbye to them. Usually the end of Christmas time makes me sad, but in the last few years I also appreciate the cleaning up and changes I can make to home after that.



E così oggi ho fatto il primo lavoro del nuovo anno: era nella mia testa da mesi, avevo ultimato gli stitchery già a Novembre, avevo scelto le stoffe ma non mi sentivo ispirata. Così, come ho ormai imparato a fare, ho riposto tutto in attesa del momento giusto. Oggi è arrivato. C'ho messo tutta la giornata, ma ne è valsa la pena. Finalmente la mia tapunta TCS è finita! L'iniziativa era partita da Il bosco di Camelot - Paoletta che ha dato gli schemi per i 12 stitcheries. é stato tutt'altro che un rilassante passatempo mensile, dato che per vari motivi mi sono ritrovata a farli quasi in blocco, quattro o cinque per volta!

This is my new year's first creation. I finished the stitcheries in November but waited until today to assembly the quilt from the TCS project, created by Paoletta. I had already chosen fabrics, but had no inspiration..until now! It took the whole day..but I'm so happy with that!



Eccola qui: ho voluto fare una versione meno convenzionale: non ho fatto la classica trapunta con imbottitura e retro di stoffa. Volevo uno scaldotto per il divano che fosse caldo, ma leggero e poco ingombrante. Così ho usato un panno-pile nei toni del verde marcio mèlange. Lo intravedete in qualche foto. Inoltre non volevo che diventasse troppo grande, cosa facile data la grandezza degli stitcheries di partenza. Invece di fare il classico lavoro con una "cornice" di stoffa intorno a ogni stitchery, ho deciso di unirli tutti a creare un blocco centrale unico. Ho comunque creato delle bordature con un punto quilting della mia macchina. L'effetto molto soft e semplice mi piace moltissimo.

Here it is: I decided not to make a traditional quilt. I wanted it to be lighter and simpler, perfect for the sofa. No batting, no back fabric. I simply used a mèlange pile for the back. I also decided not to "frame" every single stitchery with fabric, but to sew them together and create a whole central block. I however put distinctions to them by quilting a machine stitch along the crossing points.














Le stoffe sono della splendida collezione "Snow wonderland" di Red Rooster, acquistata l'anno scorso dal mio ormai quasi unico fornitore Fabric shack ..un negozio americano fornito all'inverosimile e con grandi offerte tutto l'anno. Praticamente l'ho scoperto per caso e subito fatto conoscere a molte altre blogghine. Red Rooster è una "firma" che fa meravigliose stoffe in colori molto polverosi, veramente country. Il mio country: quello che vive della morbidezza delle sfumature, del calore del tessuto mai sgargiante o chiassoso, ma al contrario discreto e avvolgente, ricco di nuances delicate.

I used wonderful fabrics from Red Rooster, collection "Snow wonderland"..I bought it by Fabric shack, my favourite online shop. I adore Red Rooster fabrics: they have always very soft, earthy colors. A delicate country: the way country style must be for me..special nuances and dusty colors .


Qui sotto vedete tutti i mesi più in dettaglio..bene, missione compiuta..un vero sollievo!


Here you can see all months ..mission accomplished. Urrah!



Chiara

41 commenti: