24 ottobre 2012

My new fabric trolley

 Quando, come me, si va in fiera per fare un po' di scorta di materiale, ci vuole un trolley capiente.
Anni fa me ne ero fatta uno che è stato mio compagno di avventure per almeno 5-6 edizioni di Abilmente.
Lo potete vedere qui.
Però era un po' bassino rispetto all'altezza del carrello e sopratutto, ovviamente, mi aveva un pochino stancato :-)
E così uno dei compiti pre fiera è stato rifarmi il trolley.
Volevo mantenere l'idea della casa, ma con i colori che uso adesso e con un senso di maggiore linearità e leggerezza.

When I go to the craft fair I like having a trolley for shopping. I made one a few years ago and you can see it here.
But I wanted something bigger and newer, so I made my new trolley.
I always like the house theme but I wanted a tidier, simpler effect, using the colours I mostly like nowadays.


Qualche finestra all'inglese, come quelle di casa mia ( che in realtà sono "alla marchigiana", dato che i vecchi casolari qui le avevano così)

Some english style windows ( the same style some old country houses have in my region)


Un'insegna tenera

A cute signboard


Un tetto rosso a pois

A red polka dot roof


Un interno a quadretti tortora e bianchi

a checked lining


Ed eccolo pronto per nuovi giri e shopping.

and here it is, ready for shopping





L'ho sfruttato il giovedì, quando mi sono trovata con Laura.
E' vero, con i trolley si pesta qualche piede nella ressa, ma in quanto a comodità è imbattibile.

***
Piccola parentesi fiera:

 per chi come me ci va da dieci anni, ormai trovare grosse novità è impossibile. Sopratutto chi naviga tanto come noi ha l'occhio allenato a tutto.
Io ci vado sempre per tradizione, perché ho i suoceri lì vicino, perché è al momento la sola occasione di vedere alcune amiche, perché ci compro ciò che qui non trovo ( cioè niente).
I primi anni ricordo che era un sogno: mi sembrava di essere una bambina in un negozio di caramelle, aspettavo il momento con trepidazione.
Adesso, il più delle volte tiro dritto perché sono sempre le stesse cose negli stessi stand.
Questa storia del "NO FOTO" appesa in ogni dove sta stancando: certi negozi sembrano farsi paladini di segreti industriali, pardon, craftosi, quando poi molti copiano non solo nomi come Tilda, ma persino blog.. e ci sono dentro anche io..sensazioni negative a parte, una cosa ce la insegna:
che i blog sono un continuo arricchimento, fonte di ispirazione a cui nessuno riesce a non guardare, addetti ai lavori compresi.
E questo ci piace :-))
Anche di questo si parlava con Francesca Shabby Home.
Siamo passate a trovarla nello stand in cui era ospite giovedì e ho ritrovato una persona dolcissima, sempre disponibile, che fa cose meravigliose e con cui chiacchierare è sempre un piacere. Franci, vai sempre così!
 ( e grazie per i consigli..)

Chiusa parentesi..


I used it on Thursday, the very first day of the fair. Less people (mmm.. always a lot..) and the meeting with my friend  Laura.
I always go to buy things I can't find here in my region ( almost nothing..) and because it's a sort of tradition for me.
But let me say there aren't great news..for people used to sail the web everything has already been seen.
Lots of shops show the sign "NO PHOTO" and I find them ridiculous, since they copy from great designers like Tilda or from our blogs..the good thing is that if they copy from us, it means that blogs are really important for modern craft :-)
We also met Francesca Shabby Home.
I always like talking to her and seeing the nice things she makes. Go Francy go .-)










Il "vecchio" trolley ( intendo la parte in stoffa senza carrellino), quello che avete visto nel post del 2009 linkato in questo post, ora giace triste in un angolo. Ho pensato che se qualcuna di voi fosse interessata ad adottarlo per una modica cifra, può scrivermi una mail.

My old trolley is now sad and lonely. If someone wants to adopt it please send me an email.
Hugs


Un baciotto a tutte voi, a presto!!



52 commenti: